Quando svolgiamo sport e sudiamo abbondantemente, è importante equilibrare sali minerali e altre preziose sostanze. Per farlo, dovremo bere acqua (possibilmente minerale) e seguire una dieta equilibrata. In associazione, possiamo utilizzare un integratore alimentare come Carnidyn Fast: la sua formulazione equilibrata di sali minerali, vitamine e altri nutrienti promuove la normale funzione muscolare e il mantenimento dell’equilibrio elettrolitico e idrosalino. Vediamo ora come contrastare la stanchezza fisica.

Stanchezza fisica eccessiva: perché accade?

Un eccesso di stanchezza fisica successiva all’allenamento sportivo può essere riconducibile a una pratica sportiva non adeguatamente preceduta né seguita da una fase di allungamento muscolare. Pre- allenamento e post allenamento giocano un ruolo importante nel miglioramento delle prestazioni.

Infatti, se il fisico non ha modo di fare una pausa, continueremo a lamentare stanchezza e debolezza muscolare per vari giorni. Il recupero dopo la pratica sportiva è fondamentale per la rigenerazione dei tessuti muscolari, per riacquistare energia e aumentare la capacità di forza e resistenza.

  • Affaticamento fisico e mentale;
  • Spossatezza e svogliatezza (specie nel cambio di stagione);
  • Ridotta forza muscolare;
  • Capacità di recupero (specie in convalescenza);
  • Mancanza di concentrazione.

Nella nostra vita quotidiana può capitare frequentemente di sentirci stanchi e indeboliti. Ad esempio, il lavoro e lo studio assorbono molte delle nostre energie. Anche il cambio di stagione può debilitarci. Infatti, il nostro organismo ha bisogno di tempo per adeguarsi alle variazioni stagionali. L’allungarsi o l’accorciarsi delle giornate, la variazione delle ore di luce, gli sbalzi di temperatura possono renderci deboli e stanchi.

Situazioni di convalescenza dopo una malattia possono toglierci forze ed energia, rendendoci deboli e affaticati. Inoltre, non dimentichiamo che uno sforzo improvviso o un allenamento sportivo intenso successivo a un periodo di inattività, possono causare stanchezza fisica, affaticamento e debolezza muscolare anche per più giorni.

Per affrontare queste evenienze, il nostro organismo ha bisogno di utilizzare alcuni, importanti nutrienti, tra cui i sali minerali. Infatti, un adeguato apporto ci consentirà di gestire al meglio le nostre giornate ricche di impegni.

Sali minerali: cosa sono e a cosa servono?

Diversamente da carboidrati, proteine e grassi, i sali minerali non forniscono direttamente energia all’organismo, ma sono importanti per mantenerlo in buona salute. Infatti, i sali minerali svolgono funzioni indispensabili alla vita: partecipano a importanti processi cellulari, hanno un ruolo chiave nella crescita e nello sviluppo di diversi tessuti e organi e sono coinvolti nell’attivazione di alcuni processi metabolici.

 

I sali minerali sono assimilati dal nostro organismo tramite l’alimentazione: infatti, noi non siamo in grado di produrre autonomamente alcun minerale. È necessario introdurre con regolarità i sali minerali, tramite una corretta ed equilibrata alimentazione.

 

Soprattutto dopo la pratica sportiva, quando sudiamo abbondantemente, sarà opportuno seguire una dieta completa, bere acqua di frequente e garantire al nostro organismo il giusto apporto di nutrienti e sali minerali. Non dimentichiamo l’importanza di variare alimentazione e non consumare sempre gli stessi cibi. Infatti, nessun alimento contiene nelle giuste proporzioni tutti i minerali di cui l’organismo ha bisogno.

 

Contrastiamo la stanchezza fisica in poche mosse

Allontanare la sgradevole sensazione di stanchezza è possibile: iniziamo con alcuni, semplici accorgimenti.

Utilizziamo un integratore per recuperare energia

In tutti i periodi in cui sperimentiamo un evidente calo di energia, possiamo associare alla nostra dieta varia ed equilibrata l’utilizzo di un integratore alimentare. Lo abbiamo visto poco fa. Ad esempio, possiamo contrastare stanchezza fisica e perdita di sali minerali con un integratore che abbia una formulazione equilibrata di sali minerali, vitamine e altri nutrienti per promuovere la normale funzione muscolare e il mantenimento dell’equilibrio elettrolitico e idrosalino.

Seguiamo una dieta completa e ben bilanciata

 

Vitamine, proteine, sali minerali, carboidrati, grassi buoni: tutti i nutrienti dovranno essere presenti nella nostra dieta. Come abbiamo accennato, è importante variare spesso alimenti, per garantire al nostro organismo il corretto apporto di tutti i gruppi alimentari necessari alla salute.

Dormire regolarmente

Riposare a sufficienza è fondamentale per recuperare energia e affrontare la giornata nel modo migliore. Dormiamo almeno 7- 8 ore per notte, stabilendo una routine del sonno e cercando di coricarci e alzarci più o meno sempre alla stessa ora.

Fare stretching prima e dopo l’allenamento

Come dicevamo, uno degli errori più diffusi è iniziare la sessione sportiva senza un’adeguata fase di allungamento muscolare e concludere l’allenamento di colpo, senza defaticamento. Lo stretching prima dell’allenamento è prezioso per riscaldare i muscoli e abituarli al movimento senza fatica. Lo stretching dopo un allenamento aiuta a distendere i muscoli contratti dallo sforzo, agevolando lo smaltimento dell’acido lattico prodotto durante lo slancio atletico.