Il tuo gatto mangia continuamente? Se hai un micio in casa con te, un comportamento di questo tipo può giustamente preoccuparti.

Va detto che, i fattori scatenanti di un gatto sempre affamato possono essere molteplici. In alcuni casi si tratta di situazioni facili da risolvere, in altri di vere e proprie patologie anche abbastanza pericolose.

In questo articolo cercheremo di fare chiarezza a riguardo, tenendo sempre conto che, al minimo dubbio, contattare il veterinario di fiducia è sempre e comunque la scelta migliore.

Il gatto mangia continuamente: perché è così affamato?

Così come quando il micio annusa ma non mangia, anche la ricerca ossessiva del cibo può essere riconducibile a fattori psicologici.

Per esempio, una voracità quasi convulsa e immotivata può essere un sintomo di noia. Gatti che non hanno compagnia e non hanno adeguati stimoli che permettono di giocare e distrarsi, possono presentare comportamenti di questo tipo.

Un rimedio efficace, in tal senso, è dedicare un po’ più del nostro tempo in compagnia del micio oppure offrire dei giochi stimolanti, che contribuiscono a soddisfare il suo istinto da cacciatore e  in grado di distrarlo adeguatamente.

Allo stesso modo, un animale abbandonato o che non vede il padrone da lungo tempo, può reagire con bulimia. In questo caso, degli appositi prodotti che hanno lo scopo di calmare il gatto possono alleviare lo stress da distacco.

Se le problematiche finora elencate possono essere risolte in maniera piuttosto semplice, esistono altri casi in cui il fenomeno è legato allo stato fisico dell’animale.

Un’eccessiva fame, per esempio, può essere riconducibile a diabete o ipertiroidismo. Può sembrare strano e inusuale in un animale domestico, in realtà si tratta di patologie tutt’altro che rare nei felini domestici.

Soprattutto quando si parla di cuccioli poi, il comportamento può essere causato dalla presenza di vermi intestinali. Questi parassiti invisibili infatti, vanno a sottrarre all’animale sostanze nutrienti che deve ovviare a tale perdita assumendo maggior quantità di cibo.

In entrambi i casi, è necessario contattare immediatamente il veterinario per capire quale percorso terapeutico intraprendere. É bene chiarire che, se preso in tempo,  non vi è nulla di pericoloso né per il giovane micio, né per gli umani che convivono con esso.

Con una semplice cura a base di pastiglie da assumere per via orale, i parassiti spariranno. Basta sporcarle con qualcosa di “gustoso” e il gattino non farà molte storie.

Rischi per la salute di un micio sempre affamato

Quali rischi corre un micio che mangia troppo cibo? Chiaramente, un gatto che mangia in modo sconsiderato, corre il rischio di diventare obeso con ovvie conseguenze sul suo stato fisico.

Sul medio-lungo periodo, un comportamento di questo tipo può causare artrite e problemi di vario tipo al fegato così come alla sua dentatura. Non solo: la ricerca ossessiva del cibo potrebbe distrarre il micio da altre attività importanti. Un gatto bulimico infatti, può smettere di leccarsi.

Se questo comportamento può sembrare un semplice vezzo, per l’animale è invece una necessità. Leccarsi infatti, serve per abbassare la temperatura corporea e mantenere il pelo sano.

Come evitare che il gatto abbia comportamenti anomali con il cibo

Sotto il punto di vista psicologico, così come qualunque altro animale domestico, anche il gatto è abitudinario. Se da alcuni piccoli stress non ci si può sottrarre (come un trasloco), è necessario cercare di minimizzare perlomeno quelli più grossi. Per esempio, evitare assenze di giorni e giorni da casa.

Mettere a disposizione del micio giochi e intrattenimenti adeguati, oltre a poter dedicare tempo e attenzioni ogni giorno, è un buon modo per scongiurare la fame nervosa e altri problemi psicologici.

Per quanto concerne il lato legato maggiormente al fisico, va pianificato come l’animale possa seguire una dieta equilibrata. Una routine fissa dei pasti con orari determinati, in tal senso, è un ottimo punto di partenza.

Il gatto potrebbe insistere e chiedere cibo nell’orario tra un pasto e l’altro. Essere severi, in tal senso, può avere effetti benefici sulla salute dell’animale nel medio-lungo periodo. Ancora una volta poi, invitiamo a contattare immediatamente il veterinario in caso di dubbi sullo stato di salute del vostro gatto.