Mantenere un certo stile e soffrire il caldo o ignorare la moda per non soffrire?

Questo è il dilemma di tutti gli uomini quando si avvicina la stagione estiva e il caldo e l’umidità si fanno sentire.

In questo articolo cercheremo di trovare un compromesso per sfoggiare uno stile degno di nota e restare freschi!

In ufficio: dress code formale e-business casual

Per chi deve seguire un dress code formale non ci sono molte alternative all’abito e alla camicia, tuttavia seguendo il consiglio di www.sirmoney.com si possono optare per tessuti più estivi o leggeri come un tessuto stretch. È anche vero che spesso negli uffici è presente l’aria condizionata che rende sopportabile l’utilizzo dell’abito.

Chi ha la fortuna di poter sfoggiare un outfit business casual allora può giocare di più con tessuti ma soprattutto usare colori chiari!

Infatti, si possono scegliere dei pantaloni chino in misto cotone o addirittura lino, a scelta con o senza pences e che possono avere o meno un risvolto finale. I colori sono chiari che vanno dal crema al beige, ma anche un kaki tendente al colore desertico o il classico verde militare. Un’altra valida opzione sono dei pantaloni slim-fit in tessuto stretch.

In abbinamento come indumento per la parte superiore ideale sarebbe optare per una camicia a tinta unita nei colori del celeste se i pantaloni sono chiari o del bianco se invece sono di un colore non troppo chiaro come le tonalità del beige, kaki o verde militare.

Una nota importante: gli abiti chiari sono preferibili in quanto fanno notare di meno se si suda!

 

Aperitivo post lavoro

 

Una serata al bar lungomare o in centro con gli amici, che sia per la pizza o per l’aperitivo richiedono un outfit trendy ma che non faccia soffrire troppo, altrimenti si rischia di passare la serata e pensare solo alla temperatura!

Partendo dai pantaloni si possono scegliere dei pantaloni con pences di varia trama e tessuto, meglio se di origine naturale come cotone e lino oppure in raso.

I colori possono variare dai classici blu e verdi scuri a colori più chiari di gamma cromatica neutra.

Come indumento superiore ci si può sbizzarrire restando su una certa linea: le camicie, a tinta unita con colori classici come i neutri e i celesti o a chi piace può osare con il bordeaux, le fantasie vanno bene i pattern piccoli tono su tono e le fantasie floreali più grandi possono andare bene purché siano tono su tono e non eccessive.

Da tenere presente che in serata non è tanto il sole il problema quanto l’umidità o semplicemente la mancanza di vento, quindi saranno idonei anche abiti più scuri rispetto a quelli indossati di giorno.

Un’alternativa elegante alle camicie sono le polo dai colori classici come il blu scuro, celeste o bianco, sia con il colletto tradizionale o coreano.

Moda maschile: consigli sempre validi

Le camicie vanno sempre a maniche lunghe che possono essere risvoltate, scordatevi le camicie a manche corte! E niente fantasie e colori eccentrici, puntate a colori sobri o neutri.

Un no secco per i sandali o gli infradito e le scarpe da ginnastica mentre sono ben accette le sneakers di lusso se proprio non si vogliono utilizzare quelle in pelle come le Derby (scarpe stringate) o le Loafer (mocassini).

I pantaloni corti sono da evitare, i pantaloni lunghi danno un senso di ordine e compostezza alla figura.

Le classiche t-shirt con stampe e grafiche sono out passati i 16 anni, in estate sono polo e camicie che rendono l’outfit trendy e fresco.