Il coaching, sia esso mentale, psicologico o di vita vera e propria, è utilizzato sin dalle origini negli sport professionistici; ogni grande sportivo ha accanto a se quello che un tempo si chiamava “il consigliere”, “il braccio destro”, ovvero una persona esterna al settore ma vicina all’atleta che riesce a ragionare lucidamente sulle vicende che implicano grandi decisioni (sponsor da scegliere, passaggio di squadra, ecc…) e motivare il protagonista verso la decisione più adatta.

Dimostrata così per alcuni anni a livello sportivo la sua efficacia, questo trend si è affacciato anche ad altre categorie professionali e molti altri ambiti della vita. Democratizzandosi giorno dopo giorno, ha toccato di nuovo un settore molto sensibile dell’essere umano, la psicologia. Oggi, grazie a un mental coach online puoi decuplicare il potere della tua mente e perché no sradicare certi disturbi dalla tua vita legati ad errate convinzioni radicate.

Mental Coaching Online, che cos’è?

Si tratta di una formazione che consiste nello sviluppo di capacità mentali e cognitive con l’obiettivo di ottimizzare le prestazioni in tutti gli ambiti della vita. È un concetto apparso di recente in Italia. È stato importato dal sistema anglosassone, e prima ancora dal mondo statunitense. Questo lo rende una professione controversa, perché nuova nel vecchio continente. Nonostante questa confusione, il mercato sta emergendo. Dovrai stare attento quando recluti un mental coach online. Il mental trainer è una persona esperta di psicologia umana nel suo complesso. Deve quindi possedere diplomi certificati ed esperienza altamente qualificante.

Life coach o mental coach? Differenze tra i due modelli di coaching

Il mental coach fa leva sulle potenzialità della mente e sulle risorse cognitive del cliente, riuscendo a fargli superare i cosiddetti blocchi pregressi, figli di una radicata consapevolezza evidentemente sbagliata. Quindi il ruolo del mental coach è proprio quello che parte da sedute psicologiche (infatti talvolta viene confuso con lo psicologo che però è un professionista che necessita di laurea ed abilitazione all’esercizio) facendo leva su aspetti limitanti che si annidano nel proprio essere, stimolando l’utente a superarle per ripartire da diverse e più performanti certezze. Il life coach è invece la moderna evoluzione della figura del “braccio destro” degli atleti, ovvero un motivatore e agisce per migliorare gli aspetti insoddisfacenti della vita dei suoi assistiti, aiutandoli a raggiungere i loro obiettivi.

Tecniche e strumenti di mental coaching: corso di crescita personale online

La nostra mente è il fattore più influente in una persona. Svilupparla significa aumentare le sue prestazioni su tutti i fronti. Al momento giusto, il mental coach online utilizza tecniche di sviluppo mentale che si basano su processi mentali che agiscono direttamente sul nostro stato interno in generale (comportamenti, emozioni, scelte, credenze). Queste tecniche sono tra le altre:

  • Visualizzazione mentale

Questa tecnica afferma che qualunque cosa pensi di poterla realizzare la potrai effettivamente realizzare. L’obiettivo qui è farti concentrare su ciò che vuoi, pensarci abbastanza intensamente da farti diventare un gioco per te. È una tecnica abbastanza semplice e naturale.

  • Tecniche di programmazione neurolinguistica

Queste sono tecniche di programmazione mentale che implicano la creazione di nuovi modelli di comportamenti, credenze e valori. Cioè, ciò che era nel tuo cervello viene messo da parte per permetterti di sviluppare nuove abitudini. A volte le nostre convinzioni e i nostri valori sono le cose che ci limitano di più. Con la programmazione neurolinguistica, tutto ciò scompare. L’obiettivo del mental coach online è insegnarti come sbarazzarti di queste convinzioni limitanti.

  • L’ipnosi come tecnica di coaching psicologico

L’ ipnosi è una tecnica di programmazione mentale per connettersi a risorse interne e lavorare il subconscio per aggirare qualsiasi interferenza tra l’individuo e il cambiamento. È una tecnica di programmazione neurolinguistica come nessun’altra e si può fare anche online. Si basa su suggerimenti ipnotici e merita di essere fatto da una persona informata.

Quanto costa una sessione di coaching online?

Quanto costa un mental coach e quali sono i prezzi di life coaching sono due domande gettonatissime da chiunque voglia provare un nuovo approccio differente alla propria vita. Va detto che i prezzi sono sovrapponibili, in quanto si tratta sempre di sessioni di coaching, pur variando le modalità, e il range da cui si parte è orario. Altri parametri da considerare sono le città in cui questi imprenditori operano (a Napoli e a Milano i prezzi sono diversi) e il livello di certificazioni oltre che di esperienza offerta.

Tuttavia una stima nazionale pome come prezzo medio di un servizio di coaching in Italia, l’intervallo tra € 30 e € 250 a sessione per 30 minuti – 90 minuti, anche se dipenderà dalla specializzazione del coach e a quale tipo di cliente è diretto: coaching personale, coaching per le aziende, coaching di gruppo.

Come diventare un Life Coach Online (e perché no, offline)?

Sebbene possa sembrare che imparare a diventare un life coach richieda poco più che capacità di ascolto stellari e compassione fuori misura, in realtà investire in questa professione è una decisione aziendale. Una volta deciso che questa è la tua chiamata, ecco alcune dritte per assicurarti che la tua attività e i tuoi servizi siano legittimi.

  1. Trova la tua nicchia

Prima di diventare un life coach, potresti trovare utile trovare la tua nicchia e costruire la tua reputazione da lì. La maggior parte dei life coach si concentra sulla vita professionale, personale o romantica delle persone. Altri approfondiscono ulteriormente e li aiutano ad apportare cambiamenti riguardanti la salute, come l’alimentazione e programmi di esercizio fisico, o per scoprire il loro lato spirituale. Indubbiamente, come life coach, toccherai più di una di queste aree indipendentemente dal tuo obiettivo centrale.
Una volta trovata la tua specialità, che probabilmente ti sarà ovvia, in base al tuo background e a ciò di cui ti senti a tuo agio a parlare con i clienti, sarai in una posizione migliore per commercializzare te stesso e la tua attività di conseguenza.

  1. Ottieni una certificazione di Life Coach

Tecnicamente non è necessario ottenere una certificazione di life coach per lavorare in questo campo. Diventare un coaching di vita non è come diventare uno psicologo o un medico, che per legge richiede anni di intensa formazione prima di poter esercitare. Ma secondo i maggiori studi l’89% dei professionisti del coach riceve una formazione accreditata o approvata da un’organizzazione di coaching professionale.
Anche se imparare a diventare un life coach certificato non è necessario per avviare la tua attività, può sicuramente essere utile. Quando sei un coach certificato, sei vincolato da una linea guida etica, c’è dunque un po’ più di rigore in questo. Ma questo non vuol dire che tutti i life coach di successo siano tecnicamente certificati.

  1. Crea la tua attività di Life Coaching

Quando diventi un life coach, non diventi solo un consulente professionale, personale o spirituale, ma stai anche diventando un piccolo imprenditore. Quindi, dovrai eseguire alcune delle diligence che tutti i proprietari di piccole imprese devono eseguire per avere successo, tra cui:

Registrare la tua attività: quando si imposta la propria attività di life coaching, è innanzitutto necessario determinare il tipo di entità aziendale: un’impresa individuale, una società a responsabilità limitata sono le opzioni più comuni. Quindi, a meno che tu non decida di diventare una ditta individuale (che non richiede registrazione), dovrai registrare ufficialmente la tua attività

Pianificare i costi di avvio: assemblare un business plan che indirizzi i costi di avvio – dal costo del programma di certificazione per eventuali costi di struttura connessi con l’affitto di uno spazio e di allestimento che, supponendo che si incontra la gente di persona. Un’altra spesa che potresti considerare è l’assicurazione aziendale, in particolare l’assicurazione di responsabilità civile nel caso in cui vieni citato in giudizio per aver fornito un cattivo consiglio.

Creare un piano di marketing: non puoi diventare un life coach senza clienti da seguire. Ecco perché è fondamentale disporre di un piano di marketing completo sin dall’inizio dei tuoi sforzi per diventare un life coach. Come spesso accade per le aziende basate sui servizi, i migliori referral arrivano attraverso il passaparola. Inizia offrendo sessioni gratuite, mini o scontate a persone già nella tua rete, come amici, familiari e amici di famiglia. Se sono soddisfatti dei tuoi servizi, chiedi loro di spargere la voce alle persone nella loro rete e persino di fornire una testimonianza dei clienti che puoi pubblicare sul tuo sito web.

Alcune altre strategie per attirare i clienti possono includere il networking con altri life coach nella tua zona, aumentare la tua visibilità partecipando a conferenze e ospitando webinar gratuiti e considerando il pay-per-click e altri metodi di pubblicità online.

Oltre a ciò, avrai bisogno di una forte presenza sui social media per attirare i clienti. Come minimo, dovresti avere un Instagram, Facebook, una pagina LinkedIn, un blog e un sito web aziendale, che aggiornerai regolarmente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *