Tutti pazzi per i pavimenti in gres porcellanato. Se dovessimo sintetizzare le tendenze in tema di rivestimenti degli ultimi vent’anni, questa frase esprimerebbe al meglio la scelta di gran parte dei clienti. Resistente, elegante, sobrio e di facile manutenzione, il gres porcellanato si presta ad essere un materiale di grandissima versatilità. 

E’ infatti in grado di riprodurre in maniera molto fedele le finiture di altri tipi di rivestimenti, dal marmo al legno.   

Grazie alla sua altissima tenuta e alla resa estetica di ottima qualità,  si rivela una soluzione perfetta sia per interni che per esterni. Ma come provvedere ad una corretta pulizia e levigare il gres porcellanato opaco senza rovinarlo?

Ecco alcune informazioni che potrebbero rivelarsi utili.

 

Cos’è il gres porcellanato

Per capire come trattare questo rivestimento, è importante sapere di cosa è composto. Il gres porcellanato è una particolare ceramica colorata e compatta ottenuta da un mix di argille, minerali e quarzi che vengono cotti in uno specifico forno. Secondo la norma UNI EN 176 ISO BI, il termine “porcellanato” sta ad indicare un grado di assorbimento dell’acqua davvero basso, inferiore allo 0,5 %.

La caratteristica principale di questo tipo di piastrella è che non è porosa. Quest’ ultimo dettaglio è ciò che consente una pulizia approfondita e veloce della superficie, poichè il materiale non assorbe eventuali macchie, liquidi e non trattiene lo sporco.  

Diventa perciò facile la manutenzione e le normali operazioni di pulizia: è sufficiente dotarsi di un buon detergente per pavimenti in ceramica con cui effettuare i lavaggi di routine. Quando invece si vuole procedere con una lucidatura più approfondita per mantenere sempre splendente l’aspetto del rivestimento, basta passare una volta al mese una buona crema lucidante per gres porcellanato ed il gioco è fatto.

 

Come lucidare il gres porcellanato effetto marmo e legno

Grazie alle tecniche sempre più specializzate, le rifiniture delle piastrelle in gres riescono a riprodurre in maniera davvero fedele i dettagli naturali e le venature che il legno e il marmo donano ai rivestimenti.  

Rispetto però a questi materiali che sono delicati e devono essere trattati con prodotti appositi per non corrodere la mattonella, il gres è molto più resistente e facile da pulire. 

Sia che si voglia lucidare il gres porcellanato effetto marmo oppure lucidare il gres porcellanato effetto legno, è bene ricorrere a detergenti neutri. Nel caso particolare del gres effetto legno poi, sarebbe meglio evitare l’uso di detergenti a base oleosa perchè rimarrebbero in superficie e non andrebbero ad agire sullo sporco presente nei micropori ma rischierebbero di diminuire la resistenza all’acqua della mattonella e di scheggiarla.

A questo proposito, se ti stai chiedendo come togliere i graffi dal gres porcellanato lucido, a seconda della profondità del graffio puoi utilizzare diverse cere e paste antigraffio che si trovano facilmente sul mercato.    

Per ottenere il massimo effetto lucido, è sempre consigliabile l’acquisto di  un macchinario apposito come una lucidatrice professionale che in poco tempo garantisce un risultato eccellente. 

Complice il costo più economico del gres e la maggiore facilità di pulizia, i pavimenti in gres porcellanato sono ormai la prima scelta di chi sta ristrutturando o acquistando una nuova casa. Avere a disposizione tutta l’attrezzatura necessaria per lucidare bene il tuo pavimento  è un’ottima idea. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *