L’energia solare, utilizzando la tecnologia fotovoltaica, è attualmente la forma di elettricità più economica attualmente presente sul mercato. Tutti possono realizzare il proprio impianto fotovoltaico che necessita solo di un adeguato spazio colpito dal sole durante la giornata.

I prezzi negli ultimi anni si sono abbassati parecchio, oggi un sistema da 3 Kwp, idoneo per le esigenze di una famiglia di 4 persone costa circa 6000 euro, che con le detrazioni fiscali al 50%, diventano 3000, in proposito vedi l’articolo sul costo del fotovoltaico.

Un ottimo affare se pensiamo che un impianto del genere è in grado di generare circa 3500 kilowatt l’anno di energia elettrica in una città come ROMA. Un po’ di piu’ se viviamo piu’ a sud, un po’ di meno se ci troviamo a Nord.

Differenza tra impianti fotovoltaici Off-Grid e On-Grid

In questi ultimi anni si è fatto forte l’interesse per gli impianti OFF-GRID, ovvero disconnessi dalla rete.

Prima di parlare di disconnessione totale, cominciamo però a conoscere le due principali tipologie di impianto fotovoltaico: ON-GRID, connesso alla rete elettrica e OFF-GRID, sconnesso .

Entrambi hanno lo stesso obiettivo, che è quello di consentirci di produrre e consumare la nostra energia fotovoltaica attraverso un’installazione di pannelli solari, ma differiscono per un aspetto fondamentale.

Un impianto connesso alla rete , sia per una residenza che per un’azienda, presuppone sempre l’allacciamento alla rete elettrica. In altre parole, l’autoconsumo non cerca di disconnettersi completamente dalla rete, ma semplicemente di dipendere meno da essa, coprendo parte del nostro fabbisogno elettrico con l’energia prodotta dai nostri pannelli solari.

Le principali motivazioni di chi opta per questo tipo di installazione sono il risparmio sulla bolletta elettrica – che può facilmente raggiungere il 50% -, una maggiore indipendenza di fronte alle fluttuazioni dei prezzi nelle aziende elettriche e, ovviamente, la riduzione delle emissioni di gas serra.

Un’altra cosa è che la nostra motivazione è quella di disconnetterci completamente dalla rete ed essere autosufficienti al 100% e inquinanti allo 0%.

In questo caso non si parlerà di autoconsumo ma di un impianto solare isolato OFF GRID . Un impianto fotovoltaico isolato non è sempre il risultato delle nostre preferenze. Se la nostra casa o la nostra attività si trova in un luogo molto remoto dove la rete elettrica convenzionale non arriva, l’installazione isolata potrebbe infatti essere l’unica opzione che abbiamo per avere l’elettricità. Pensiamo ad esempio ad un camper, una barca, oppure una baita in alta montagna dove non arrivano i fili dell’ elettricità.

Un impianto autoconsumo può avere dimensioni molto diverse, da un piccolo kit solare che possiamo mettere sul nostro tetto ad un impianto industriale da centinaia di kilowatt. Tutta una questione di preferenza e di quanto vuoi risparmiare.

Diverso è il caso di installazione isolata dalla rete elettrica. Qui prevalgono le esigenze di consumo elettrico che hai. Tieni presente che la tua installazione di pannelli solari dovrà coprire il 100% di quelle esigenze: illuminazione, utilizzo di elettrodomestici o macchinari, aria condizionata o anche ricaricare il tuo veicolo elettrico se ne hai uno.

In altre parole, la totale disconnessione dalla rete elettrica impone l’ obbligo di disporre di un impianto di pannelli solari di dimensioni tali da poter garantire la nostra fornitura in ogni momento, giorno e notte, estate o inverno e qualunque sia l’ubicazione della nostra proprietà. Ma soprattutto avremo bisogno di un sistema di accumulo con batteria, della potenza adeguata a stoccare l’energia prodotta che verrà resa disponibile successivamente.

Come è logico, la dimensione dell’impianto solare influenza direttamente i costi ad esso associati, ma non solo. Ci sono altre questioni semplici ma importanti da considerare. Un esempio: tenendo conto del tuo consumo quotidiano di elettricità, c’è spazio sul tetto o sul terrazzo per ospitare pannelli sufficienti per generare tutta l’energia di cui hai bisogno? Soprattutto, il sole colpisce l’impianto tutto il giorno senza ombreggiature?

Hai uno spazio da dedicare per localizzare l’inverter e altri dispositivi? In caso contrario, potresti aver bisogno di spazio extra nella tua proprietà, cosa che potrebbe essere possibile nelle aree rurali o industriali ma diventa piuttosto problematica negli ambienti residenziali urbani.