Sapevi che anche in gravidanza puoi praticare degli sport ad alta intensità come corsa e golf? Scopri quali sono e perché, senza dimenticare di consultare il proprio medico di fiducia.

Quando pensi ad allenamenti sicuri per la gravidanza cosa ti viene in mente? Probabilmente una combinazione di yoga prenatale, nuoto e un po’ di cardio sull’ellittica. Quello che forse non viene in mente sono gli sport ad alta intensità come la boxe, la corsa, il sollevamento pesi, lo spinning e altro ancora. Per approfondire l’argomento Scopri tutto ciò che riguarda la maternità e il mondo della mamma su https://www.pourfemme.it/s/mamma/.

L’esercizio prenatale mantiene i muscoli forti ed elastici per il travaglio, mantiene sano il sistema cardiovascolare di una donna, brucia calorie e aiuta a prevenire i dolori associati al parto.

Si possono fare molti degli stessi sport e attività che facevi prima di rimanere incinta, a condizione di apportare le modifiche giuste al momento giusto. Ma può essere difficile sapere da dove iniziare. Nella maggior parte dei casi, il punto migliore per iniziare è da dove “avevi interrotto” prima di rimanere incinta. Comprendere (e rispettare!) il tuo livello di forma fisica pre-gravidanza ti aiuterà a sapere quanto puoi sforzarti all’inizio e come apportare modifiche al secondo e al terzo quando il tuo corpo inizia a cambiare. Per questo motivo consigliamo comunque di chiedere preventivamente il parere di un medico specialista.

Dai un’occhiata a Serena Williams. È stata in grado di competere ai massimi livelli del tennis durante il suo primo trimestre. Come mai? Perché il suo corpo era abituato a quel grado di intensità, che riacquisirai del tutto una volta avuto il bambino. La gioia di avere un figlio è davvero impagabile, non perdere la guida su come aumentare la produzione di latte materno.

La maggior parte di noi non sarebbe in grado di farlo (incinta o meno) perché la maggior parte di noi non è una tennista professionista. Ma se hai una gravidanza a basso rischio, sarai in grado di mantenere il livello di intensità dell’esercizio pre-gravidanza nel primo trimestre, il che significa che puoi tenere il passo con gli sport ad alta energia che ami!

Gli sport sono un ottimo modo per rimanere attivi, mantenere il cuore sano e divertirsi con gli amici. Quindi, scopri 5 sport sorprendenti che puoi ancora fare durante la gravidanza, insieme ad alcuni rapidi consigli per stare al sicuro in ogni fase pre-parto.

Tieni presente che i suggerimenti di seguito presuppongono che tu abbia praticato lo sport in questione prima della gravidanza e che tu abbia piena familiarità con le tecniche appropriate ad esso associate.

Iniziare un nuovo esercizio intenso non è raccomandato durante la gravidanza, e lo stesso vale per i seguenti sport.

 

Boxe

Non stiamo parlando di boxe tipo Rocky Balboa qui, ma puoi continuare con lezioni di boxe progettate ad hoc per darti un allenamento cardio e tonificante muscolare! Non dovrai fare alcun combattimento ovviamente, ma lavorare sulle tecniche.

Precauzioni prenatali: assicurati di non impegnarti in mosse di alto equilibrio mentre il pancione cresce e il baricentro cambia. Inoltre, è meglio evitare una vigorosa torsione dell’addome.

Tennis

Se Pippa Middleton può farlo, lo puoi fare anche tu! Se sei una praticante dei campi da tennis, non devi assolutamente fermarti una volta incinta, poiché è un ottimo modo per fare un po’ di cardio.

Precauzioni prenatali: il tennis comporta molti movimenti rapidi avanti e indietro, che possono esercitare pressione sulle articolazioni. Durante la gravidanza, il tuo liquido sinoviale (il fluido che mantiene le articolazioni elastiche e lubrificate) è in realtà più sottile, quindi devi stare un po’ più attenta a qualsiasi sforzo su di esse. Assicurati di riscaldarti completamente e rallentare il ritmo se necessario.

La corsa

Correre in gravidanza è sicuramente possibile, ma dipende davvero dalla persona. Se eri un’appassionata runner prima di rimanere incinta, probabilmente sarai in grado di tenere il passo con il tuo ritmo e la tua distanza durante i primi mesi. Ma man mano che la pancia cresce, potresti trovare scomodo continuare a correre (per non parlare della pressione sulla vescica!) e potresti voler passare a camminare o usare l’ellittica. Dovrai ridurre la distanza e/o la velocità mentre ti muovi nei mesi successivi, per poi tornare gradualmente ai ritmi di sempre dopo, il parto, quando avrai bisogno di marsupi ergonomici per il tuo bimbo.

Precauzioni prenatali: assicurati di riscaldarti completamente prima di iniziare la corsa e prenditi del tempo per allungarti e rinfrescarti dopo. Se senti dolore o vertigini mentre corri, fermati.

Golf

Sì, puoi allenarti mentre giochi a golf! Entrerà in gioco la tonificazione della parte superiore del corpo. È uno sport fantastico per costruire la resistenza mentale (buono per il travaglio e la maternità!).

Precauzioni prenatali: come accennato in precedenza, ti consigliamo di evitare rigorose torsioni dell’addome nelle fasi successive della gravidanza, quindi potresti voler rallentare la velocità di oscillazione e concentrarti maggiormente sulla tecnica. Poiché la tua pelle è anche più sensibile in gravidanza, assicurati di utilizzare una protezione solare adeguata mentre sei all’aperto!

Ciclismo

Se sei un fan della bicicletta o della bici da strada, puoi continuare a farlo, assicurandoti di prendere in considerazione l’equilibrio e di indossare tutta l’attrezzatura adeguata. Cerca di pedalare in aree sicure e senza traffico, se possibile.

Precauzioni: che tu sia in una lezione di spinning o fuori in bicicletta, assicurati di dare la priorità all’equilibrio. Inoltre, fai attenzione al surriscaldamento e assicurati di bere molta acqua prima, durante e dopo qualsiasi sessione di ciclismo. Prima di procedere, assicurati di avere un pavimento pelvico forte e nessuna separazione addominale.

In ogni caso, prima della continuazione di alcuni sport durante la gravidanza, parla con il medico o con l’ostetrica delle tue attuali condizioni di salute per assicurarti che i tuoi allenamenti siano sicuri per te e il tuo piccolo.