Tra la moltitudine di servizi web offerti dalla banche, come l’home banking, è anche possibile richiedere dei prestiti online. Nella maggior parte dei casi sono proprio le banche, o altri casi degli istituti di credito, a concedere dei prestiti online senza doversi recare in una filiale. Cerchiamo quindi di capire come richiedere dei prestiti direttamente online e quali sono i vantaggi di questa modalità.

 

Differenza tra prestiti online e tradizionali 

 

Partiamo subito col capire quali sono le differenze tra queste modalità di erogazione dei prestiti. In generale i requisiti di accesso e il funzionamento dei finanziamenti online sono abbastanza simili a quelli delle soluzioni di credito tradizionali. A fare la differenza però sono i processi di attivazione e gestione che interessano il finanziamento. In particolare:

 

  • si possono richiedere dei prestiti online direttamente dal portale web della vostra banca. Tutti i documenti relativi al finanziamento vengono inviati per posta elettronica e in alcuni casi il contratto può essere sottoscritto con la firma digitale.
  • I prestiti tradizionali invece possono essere richiesti solo presso una filiale fisica della banca e con la presenza di un consulente. Inoltre deve essere presente l’intestatario del contratto.

 

Come richiedere un prestito online  

 

Come abbiamo detto le modalità per richiedere dei prestiti online sono fondamentalmente due. E’ possibile collegarsi al sito della propria banca o, in alternativa, a quello di un istituto di credito. In questo caso vi basterà individuare il finanziamento più in linea con le vostre esigenze e compilare gratuitamente il form che troverete sul sito. Per richiedere dei prestiti online dovrete quindi inserire:

 

  • l’importo desiderato
  • la finalità del finanziamento
  • la durata del prestito
  • i dati personali del richiedente

 

Inoltre è possibile richiedere una consulenza telefonica per facilitarvi nella scelta dell’offerta migliore in quel momento.

Invece se preferite richiedere dei prestiti online tramite il portale della vostra banca, dovrete compilare un modulo di richiesta prestito. Poi dovrete fornire degli specifici documenti che saranno richiesti durante la fase di valutazione della vostra richiesta di prestito online. Vi serviranno:

 

  • fotocopia del documento di identità
  • codice fiscale del richiedente
  • indirizzo di residenza del futuro intestatario del prestito
  • documentazione relativa si redditi come ultima busta paga per i dipendenti, ultimi due cedolini per i pensionati o la dichiarazione dei redditi per i liberi professionisti.

 

Una volta che avrete completato la procedura per richiedere dei prestiti online sarà possibile monitorare l’avanzamento della richiesta proprio sul sito della banca. In caso di esito positivo, riceverete una mail con una copia del contratto che dovrete sottoscrivere, anche con firma digitale. Dopodiché dovrete inviare nuovamente il contratto alla banca secondo le modalità specificate.

 

Cattivi pagatori e cessione del quinto 

 

Richiedere dei prestiti online è una tra le soluzioni più convenienti, anche se non sono tra i più facili da ottenere. Come per il resto delle soluzioni di finanziamento di credito al consumo, è sempre necessario fornire alla banca delle garanzie di reddito. Perciò anche se si è scelto di richiedere dei prestiti online gran parte del funzionamento rimane invariato. Quindi risulta impossibile fare richiesta per questi finanziamenti, senza presentare un busta paga, o una dichiarazione dei redditi, al vostro garante.

Spesso si crede che i prestiti online siano più facili da ottenere rispetto a quelli tradizionali, ma in realtà non è così. Infatti il più delle volte i cattivi pagatori o gli individui protestati non possono ottenere questa tipologia di prestiti.

Se volete che la banca accetti la vostra richiesta dovete tenere presente che sarà necessario avere una buona storia creditizia, ma soprattutto essere stati sempre in regola con il pagamento delle rate dei prestiti richiesti in precedenza.

Per concludere possiamo dire che i cattivi pagatori con un contratto lavorativo a tempo indeterminato potrebbero comunque accedere ai prestiti online. Questo vale anche se si vogliono richiedere dei prestiti online con la cessione del quinto dello stipendio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *