Home Notizie Attualità Edilnol, con la Virtus arriva un’altra sconfitta in volata: 73-79 a favore...

Edilnol, con la Virtus arriva un’altra sconfitta in volata: 73-79 a favore dei romani

La Virtus Roma riesce a rimontare Edilnol Pallacanestro Biella. La squadra di coach Bucchi porta a casa la vittoria per 73-79.

In una gara che è sembrata la fotocopia della partita di domenica scorsa contro Agrigento, l’Edilnol Biella colleziona la seconda sconfitta casalinga della stagione. Stavolta l’avversaria era la Virtus Roma di coach Bucchi, ma il copione è rimasto pressochè identico. Biella parte bene, e chiude il primo quarto avanti di 5, per poi andare al riposo lungo sul +8. Nella terza frazione i rossoblu resistono al tentativo di rientro dei capitolini, riuscendo anzi ad allungare sino al +16 (lo stesso massimo vantaggio ottenuto contro Agrigento), per poi cedere di schianto. Il parziale ospite a cavallo del terzo e dell’ultimo quarto è impietoso (2-19), Roma mette il naso avanti, viene ripresa in un paio di occasioni ma ormai l’inerzia della gara è tutta dalla sua parte, la stanchezza figlia anche della diversa lunghezza delle due panchine penalizza i rossoblu che non vedono andare a buon fine gli ultimi disperati tentativi di recupero. Un vero peccato, dopo una partita giocata per 30 minuti ai limiti della perfezione contro un’avversaria di grande valore.

Primo quarto. Saccaggi, Harrell, Wheatle, De Shawn Sims e Vildera sono i primi cinque dell’Edilnol, per Roma in campo Moore, Alibegovic, Sandri, Santiangeli ed Henry Sims. Il primo a muovere lo score è il Sims di Biella, con una tripla, cui si aggiungono due liberi di Harrel ed un 2+1 di Wheatle. Roma si sblocca con due liberi di Alibegovic annullati da Harrel (10-2), poi però si accende Sandri che segna 8 punti consecutivi, con due triple, intervallate da quella di Wheatle. Roma si riporta così sul -3, ma l’Edilnol risponde con un parziale di 7-2 che costringe coach Bucchi a chiamare time-out a 2’48” dalla sirena, sul 20-12. Alla ripresa del gioco, con il bonus falli di Biella ampiamente consumato, arriva un parziale ospite di 5-2, quasi annullato dal canestro di Harrell che fa iniziare l’ultimo minuto dal 24-17. Due possessi per Roma, uno per Biella, tutti sfruttati a dovere, 26-21 alla prima pausa.

Secondo quarto. Si comincia con la tripla di Lorenzo Saccaggi, poi due canestri del Sims ospite e Roma torna a -4. L’Edilnol però reagisce con un parziale di 10-2, che comprende la prima tripla di Marco Torgano all’Hype Forum e vale il massimo vantaggio rossoblu sul 39-27. Nuovo time-out di Bucchi, che frutta alla squadra capitolina un controparziale di 7-0. A 2’35” dall’intervallo lungo è Carrea a fermare il gioco per parlarci su ma, dopo una buona difesa sul possesso della Virtus, Biella perde palla sulla rimessa consentendo a Santiangeli di segnare facilmente il canestro del 39-36. L’Edilnol reagisce però immediatamente (tripla di Harrell, uno su due di Chiarastella, tripla di Wheatle), ed anche il 2+1 di Henry Sims viene pareggiato da una penetrazione di Lorenzo Saccaggi che frutta ugualmente 3 punti con canestro e libero aggiuntivo. Rimane però il tempo per un attacco della Virtus, a segno con Moore per il 49-41.

Terzo quarto. Harrell ricrea il +10, Alibegovic risponde, il Sims rossoblu piazza una tripla contro la zona difensiva di Roma ma sbaglia le due successive, consentendo ad Alibegovic in contropiede la schiacciata del 54-45. Vanno a bersaglio i due play Lorenzo Saccaggi e Moore, poi prevalgono nettamente le difese sugli attacchi, ma l’Edilnol ha il problema dei falli (tre a testa per Vildera, Harrell, Saccaggi e Sims). Dopo il canestro di DeShawn Sims Alibegovic si presenta così in lunetta ma sbaglia entrambi i liberi, dando il via al parziale (Chiarastella, tripla di Saccaggi) che porta Biella al massimo vantaggio sul 63-47. Gli ultimi 80 secondi costano però cari ai ragazzi di Carrea, che vedono il distacco ridursi di 5 punti grazie al Sims ospite ed ai liberi di Baldasso e Landi.

Ultimo quarto. Si riparte dal 63-54, e per l’Edilnol ci sono in campo Torgano e Pollone, che risponde con un libero al canestro di Landi. Il vantaggio rossoblu scende però sotto la doppia cifra per la tripla di Baldasso (64-57), rientra Lorenzo Saccaggi, che di lì a poco dovrà vedersela con il fratello Andrea, ma l’attacco di Biella non si sblocca, nemmeno dopo il time-out chiamato da Carrea. Anche la Virtus Roma però non trova la via del canestro, consumando anzi il bonus falli in poco più di tre minuti. L’Edilnol però perde palla e momento favorevole consentendo all’ex Chessa un facile sottomano in contropiede, cui seguono un solo libero di DeShawn Sims ed un parziale ospite di 7-0, con Chessa che firma la tripla del sorpasso (65-66) a 4’53” dal termine. Nuovo time-out di Biella, che vede materializzarsi il fantasma della rimonta subita da parte di Agrigento, ma recupera la parità con i liberi di Vildera e Sims prima della tripla di Santiangeli che vale il 68-71. Harrell (1 /2) e Sims impattano nuovamente, ma l’altro Sims e Moore dalla lunetta fanno iniziare l’ultimo minuto dal 71-73. Non va la tripla del “nostro” Sims, ma il tiro dalla media di Moore sì, ed a 49 secondi è di nuovo time-out con Roma avanti 71-75. Lorenzo Saccaggi accorcia con due liberi, poi Biella recupera in difesa ma fallisce la tripla del sorpasso con lo stesso Saccaggi, lasciando la possibilità a Moore di chiudere il conto con 4 liberi. Finisce 73-79.

Edilnol Pallacanestro Biella-Virtus Roma 73-79
Parziali:
 
26-21, 49-41, 63-54.
Edilnol Pallacanestro Biella: Torgano 3, Harrell 19, Vildera 4, Nwokoye, Chiarastella 3, Lorenzo Saccaggi 15, DeShawn Sims 17, Pollone 1, Bertetti n.e., Wheatle 11. All.: Carrea.

Virtus Roma: Alibegovic 12, Lucarelli n.e., Chessa 5, Moore 18, Sandri 10, Baldasso 6, Andrea Saccaggi 2, Landi 7, Henry Sims 14, Santiangeli 5. All.: Bucchi.

Arbitri: Ursi, Centonza, Triffiletti.

(Foto Alberto Tesoro)

Ufficio Stampa Pallacanestro Biella