Più del 50% di noi ha un cane o un gatto in casa, e chi più chi meno si prende cura del proprio amico domestico a quattro zampe, e sa benissimo quanto è importante curare il manto di cani e gatti, sia per avere un aspetto ordinato e pulito e sia per la salute e l’igiene della loro pelle, per evitare pruriti e irritazioni causate da nodi o da un pelo poco curato. Un’altro aspetto negativo è avere la casa piena di peli nel periodo del cambio di pelo(muta).

Molti scelgono di portare i loro amici animali presso i saloni che si occupano della toelettatura, ma sbirciando on line e nei negozi specializzati è possibile anche praticare con buoni risultati il fai da te, utilizzando uno strumento utile per prendersi cura del manto del nostro amico cane(o gatto).

Lo Slanatore è uno strumento professionale che viene utilizzato per la toelettatura di cani e gatti, un pettine con denti arrotondati in acciaio che scioglie i nodi e aiuta a rimuovere il pelo morto ed il sottopelo eccedente. Lo slanatore permette di effettuare un lavoro ordinato e pulito, senza danneggiare il pelo, e la pelle, dei nostri amici animali. I modelli di slanatore sono diversi e variano a seconda del tipo d pelo e della zona da trattare.

I Cani che sono più soggetti all’uso dello slanatore sono il Cocker Spaniel, lo Schnauzer, nelle sue varietà e dimensioni, e il Golden Retreiver, che possiede un pelo abbastanza folto da trattare.

Uso dello Slanatore

Lo Slanatore va tenuto sull’impugnatura e si usa come un pettine vero e proprio, passandolo sul mantello del cane e del gatto nella direzione del verso del pelo, rimuovendo con delicatezza i nodi, il pelo morto e il sottopelo. Ci si concentra maggiormente nei periodi di muta, ma una buona pratica consiglia l’uso dello slanatore almeno una volta al mese.

Tra i modelli disponibili in commercio ci sono slanatori che si usano indistintamente per cani e gatti, e aclcuni che invece sono specifici per cane, e si differenziano tra loro a seconda del tipo di manto del cane e della zona che si deve trattare.

Gli slanatori con poche lame vengono in genere utilizzati per i primi trattamenti del manto del cane, per rimuovere facilmente nodi che si presentano nei cani o gatti a pelo medio o lungo, mentre quelli con un numero maggiore di lame vengono utilizzati per rimuovere il pelo morto ed il sottopelo in eccesso, ed in zone più delicate come la testa o altre parti dove il pelo è essenzialmente più corto.

Si passa sul dorso, i fianchi e la coda del cane, e va usato delicatamente e attentamente nelle parti dove sono presenti pieghe della pelle, capezzoli, speroni, zona genitale, orecchie, e base delle zampe, nonché occhi e aree sensibili.

Un uso delicato dello slanatore donerà oltre che un manto splendido anche un massaggio tonificante e rilassante al vostro amico peloso a quattro zampe.

Come Scegliere un buon slanatore per i nostri cani?

Sia On Line che nei negozi specializzati c’è un’ampia offerta di slanatori, anche se i marchi leader nel settore toelettatura per animali sono da consigliare maggiormente. Tra i più noti troviamo Mars, Show Tech e Belle & Blue.

Come fattori di scelta sono da valutare i materiali di qualità utilizzati, il numero di lame e la grandezza del pettine, la versatilità e comodità dell’impugnatura.

Che differenza c’è Tra Cardatore e Slanatore?

A differenza dello Slanatore, il Cardatore, letteralmente “spazzolatore”, “districatore” ha punte più fine e fitte, e viene utilizzato principalmente per spazzolare il pelo del nostro amico cane o gatto. L’obiettivo è di rimuovere il pelo morto e rendere morbido e a senso il pelo del nostro amico. Nell’economia del rimuovere i nodi, il cardatore aiuta un pochino “districando” i peli, ma a livello di rimozione e sciogli nodi il ruolo è proprio dello slanatore.

Possono essere usati insieme, con effetti simili e anche con risultati di sollievo diversi per i nostri amici animali.

Slanatore Mars Coat King, il più richiesto

Lo slanatore per toelettatura Mars Coat King è il più popolare strumento rimuovi nodi per la pelliccia dei nostri amici a quattro zampe.

Grazie ai suoi angoli smussati non taglia la pelliccia, ma rimuove solo i peli residui o morti.

Le lame ultra sottili permettono di tagliare soltanto una piccola percentuale del mantello dell’animale, solo il 3% circa.

Si rende ideale per i cani di taglia media la versione con 20 lame, per razze come labrador e cocker.

Le dimensioni dello slanatore sono di circa 17 cm.

Si tratta dello slanatore per toelettatura più venduto e richiesto on line. Viene prodotto con un manico in legno e viene progettato in Germania. Adatto per rimuovere anche i nodi più duri, rende il pelo districato e pettinato, facendo risparmiare moltissimo tempo.

E’ disponibile in diverse versioni, anche se il 20 lame è il più venduto.

Per un trattamento iniziale superficiale è indicato il 6 lame, per la preparazione del sottopelo l’8 lame viene consigliato per preparare manti più folti come nel caso dell’Old Sheepdogs Irish Wolfhounds Chow. Per pelo più grosso e doppio si usa in genere il 12 lame, come nel caso dello Spitz di Pomerania. Il 20 lame come indicato sopra è adatto per la cardatura a fondo di Cocker, Labrador, Setter Afgani e similari. I cani a pelo corto usano le lame più ravvicinate.

E Tu? Usi lo slanatore per il tuo cane( o Gatto)?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *